Molti di noi amano fare shopping. Andare per negozi può essere d'aiuto per rilassarci e per generare in noi una forte sensazione di benessere. Nel 2008 l'università inglese "Brunel" ha pubblicato uno studio che mette in luce il fatto di come andare a fare shopping influenzi positivamente la parte del nostro cervello connessa al piacere, per tutto il tempo necessario a quanto ci diverta farlo. Ma se fare shopping è un toccasana per la nostra salute psicologica, non lo è altrettanto per il nostro portafoglio. Per non rischiare di prosciugare le finanze quindi, puoi sempre accontentarti di guardare le vetrine, che - a detta degli esperti - produce gli stessi effetti benefici dell'acquisto. Ma dove sta il divertimento, allora? Niente paura, c'è qui pronto un asso nella manica che cambierà il vostro modo di vivere l'esperienza dello shopping. Siete pronti?

Una delle cose che rende interessante la Gran Bretagna è che ci sono un sacco di negozi dove puoi trovare abiti alla moda, vintage, e spesso di seconda mano, a prezzi davvero accessibili a tutti. E anche se si tratta di abiti usati, è davvero difficile notarlo. Questi negozi, chiamati "Charity Shops", vengono rappresentati e sostenuti dal "The Charity Retail Association", e il loro intento è quello di promuovere cause caritatevoli attraverso esperienze di vendita ecologicamente sostenibili.

Fatti un regalo... e nel frattempo aiuti il prossimo

Quando rientri a casa dopo una giornata di shopping, è il momento di rivedere e provare ancora una volta i vestiti acquistati. Quell''abitino nero è davvero bello, e facile da indossare. Ed era pure scontato del 20%: ottimo affare! E che mi dici di quelle scarpe blu con il tacco? Sono carine, davvero, ma se non sbaglio tu non porti i tacchi, vero? Ed è qui che volevo arrivare, a quel momento in cui ti rendi conto di aver buttato via i tuoi soldi in un acquisto praticamente inutile.

Acquistare invece abiti in un Charity Shop non ti impedisce di fare acquisti costosi ed inutili, è vero, ma di sicuro aiuta a contenerli. Ed inoltre, un charity shop punta a utilizzare il ricavato dei tuoi acquisti - e di quanti come te sostengono questo tipo di attività commerciali - per uno scopo benefico. Il charity shop "The Salvation Army", ad esempio, utilizza il denaro ricavato per finanziare rifugi per i senzatetto. E anche per fornire aiuti umanitari ai paesi in via di sviluppo, ma non solo. Il charity shop "Carcer Research UK" , invece, investe il proprio ricavato per finanziare attività e programmi di ricerca contro le malattie tumorali.

Al cuore del processo di donazione

Il fatturato dei charity shops è il ricavato delle donazioni individuali, e si basa sul principio del riciclo. Questo significa che donare abiti usati in buone condizioni significa far fare sempre un ottimo affare a chi acquista e dona i suoi soldi in beneficienza.

Lasciati coinvolgere e diventa un volontario 

La maggior parte dei charity shops sono gestiti da volontari. Se hai del tempo libero e ti piacerebbe spenderlo facendo qualcosa di utile, lavorare in uno dei tanti charity in giro per il paese potrebbe rivelarsi interessante. Dovunque sia possibile, associazioni quali Oxfam, Barnardo's, Cancer Research UK or The Salvation Army fanno il possibile per ottimizzare le tue qualità all'interno del negozio. Se sei uno studente, fare volontariato in uno dei tanti charity shops disponibili potrà rivelarsi utile per i tuoi studi; e se sei qui per imparare l'inglese, lavorare in un charity shop si rivelerà una scelta vincente sia per la pratica della lingua inglese che per farti dei nuovi amici. E allora che aspetti per vivere questa bella esperienza in prima persona.